Le ragazze della Costa d’Avorio

Quando si deve raccontare un progetto di un’ong all’estero una delle prime cose da fare è documentarsi bene su quel paese,Image se non si è già stati o lo si conosce poco. Conoscere la situazione politica e sociale, quella economica, ma anche il cinema, la letteratura e… il fumetto.

L’importanza di questo genere espressivo me l’ha confermata la lettura di Aya di Yopougon di Marguerite Abouet, una graphic novel dove l’illustratrice della Costa d’Avorio racconta la storia di alcune ragazze tra i 18 e i 20 anni.

Leggendo quelle 100 pagine, e lo si fa in meno di un’ora, si capisce in modo profondo cosa significhi essere giovani in quel paese africano e allo stesso tempo questa storia disegnata ci dà un’immagine di quel continente che è anche un calcio alle nostre convinzioni comuni.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...